Archive for the ‘Gestione Hard disk o Partizioni’ Category

Finalmente ho risolto il problema delle partizioni! ecco come:

Finalmente ho risolto il problema…

ora vi spiego tutto:

praticamente l’XP xhe ho installato sul secondo hd per partire richiede l’mbr che però dovrebbe essere nel primo hd. ora infatti nel primo hd c’è solo ubuntu e una swap e non lo trova. per quello non parte. me ne sono accorto quando ho formattato xp e ho cercato di reinstallarlo. mi ha abbligato a creare una partizione ntfs sul primo hd 8l’ho creata da 800 mb, ma andavano bene anche meno). poi ho renistallato grub e ho puntato a quella partizioncina.

risultato: ora va. per essere più chiaro vi posto le partizioni e il menu.lst

Primo hd:

screenshot4.png

la partizione ext3 ovviamente è ubuntu, poi c’è la swap e infine la ntfs di cui vi ho parlato prima

screenshot5.png

in questo hd nella parima partizione c’è XP, nella seconda solo dati.

ed ecco il mio menu.lst

title        Ubuntu, kernel 2.6.17-11-generic
root        (hd0,0)
kernel        /boot/vmlinuz-2.6.17-11-generic root=/dev/hdc1 ro quiet splash
initrd        /boot/initrd.img-2.6.17-11-generic
quiet
savedefault
boot

title        Ubuntu, kernel 2.6.17-11-generic (recovery mode)
root        (hd0,0)
kernel        /boot/vmlinuz-2.6.17-11-generic root=/dev/hdc1 ro single
initrd        /boot/initrd.img-2.6.17-11-generic
boot

#title        Ubuntu, kernel 2.6.17-10-generic
root        (hd0,0)
kernel        /boot/vmlinuz-2.6.17-10-generic root=/dev/hdc1 ro quiet splash
initrd        /boot/initrd.img-2.6.17-10-generic
quiet
savedefault
boot

#title        Ubuntu, kernel 2.6.17-10-generic (recovery mode)
root        (hd0,0)
kernel        /boot/vmlinuz-2.6.17-10-generic root=/dev/hdc1 ro single
initrd        /boot/initrd.img-2.6.17-10-generic
boot

#title        Ubuntu, memtest86+
root        (hd0,0)
kernel        /boot/memtest86+.bin
quiet
boot

### END DEBIAN AUTOMAGIC KERNELS LIST

title
title        Windows XP
root        (hd0,2)
makeactive
chainloader    +1

Spero che questo articolo serva a qualcuno (Dubito…)

Help Me!!! Grub non mi fa + accedere a XP

Chiamatelo pure “uso improprio del blog” XD…

Questa volta sono io a chiedervi aiuto… Vi spiego il problema

Prima avevo sul primo hd (da 80 gb) 50 gb con Vista e 30 con Ubuntu

Nel secondo (250 gb) 30 con Xp e i restanti ntfs con su dati

Adesso ho formattato tutto il primo hd e ho messo su tutti gli 80 gb Ubuntu..

Risultato: Non mi fa più entrare in XP

Ecco la tabella degli hd e delle partizioni

Primo hd:

screenshot2.png

Secondo hd:

screenshot3.png

Ed ecco il mio menu.lst di grub

title Ubuntu, kernel 2.6.17-11-generic
root (hd0,0)
kernel /boot/vmlinuz-2.6.17-11-generic root=/dev/hdc1 ro quiet splash
initrd /boot/initrd.img-2.6.17-11-generic
quiet
savedefault
boot

title Ubuntu, kernel 2.6.17-11-generic (recovery mode)
root (hd0,0)
kernel /boot/vmlinuz-2.6.17-11-generic root=/dev/hdc1 ro single
initrd /boot/initrd.img-2.6.17-11-generic
boot

title Ubuntu, kernel 2.6.17-10-generic
root (hd0,0)
kernel /boot/vmlinuz-2.6.17-10-generic root=/dev/hdc1 ro quiet splash
initrd /boot/initrd.img-2.6.17-10-generic
quiet
savedefault
boot

title Ubuntu, kernel 2.6.17-10-generic (recovery mode)
root (hd0,0)
kernel /boot/vmlinuz-2.6.17-10-generic root=/dev/hdc1 ro single
initrd /boot/initrd.img-2.6.17-10-generic
boot

title Ubuntu, memtest86+
root (hd0,0)
kernel /boot/memtest86+.bin
quiet
boot

### END DEBIAN AUTOMAGIC KERNELS LIST

title Microsoft Windows XP Home Edition
rootnoverify (hd3,2)
savedefault
makeactive
chainloader +1

Ho provato anche a mettere

rootnoverify (hd3,1)

rootnoverify (hd1,2)

rootnoverify (hd1,3)

Che posso fare????

Grazie a tutti quelli che risponderanno

Lettura e SCRITTURA su partizioni NTFS (di Windows)

La seguente guida vi illustrerà la procedura per abilitare la lettura e la scrittura sulle partizioni (o dischi) formattate in NTFS

Info e cenni storici:

NTFS sta per New Technology File System. In pratica è il file system dei sistemi operativi basati su kernel NT (principalmente Windows).

Questo file system nasce negli anni ’90, quando Microsoft abbandonò lo sviluppo congiunto con IBM del sistema operativo OS/2 e decise di sviluppare in proprio Windows NT (New Tecnology).

NTFS nasce quindi come filesystem proprietario e per natura ostico agli sviluppatori open source.
Grazie ad un lungo lavoro di reverse engineering, la comunità Linux è comunque riuscita a garantire oltre al già presente supporto in fase di lettura, anche la scrittura sul file system proprietario.

Con il nuovo driver ntfs-3g sarà quindi possibile creare, modificare, cancellare qualsiasi tipo di file.

 

Installazione:

Installiamo il pacchetto necessario dando da terminal

sudo apt-get update

e poi

sudo apt-get install ntfs-3g

se non vi trova il pacchetto (quasi impossibile) editate il sources.list dando

sudo gedit /etc/apt/sources.list

e inserite

deb http://ntfs-3g.sitesweetsite.info/ubuntu/ edgy main

deb http://flomertens.keo.in/ubuntu/ edgy main

Dopodichè ridate

sudo apt-get update

e

sudo apt-get install ntfs-3g


adesso dobbiamo scoprire come si chiama la vostra partizione NTFS. Nel terminale date

sudo fdisk -l | grep NTFS

e prendete nota del nome della partizione NTFS che volete modificare (vi apparirà nella prima colonna)

per esempio la mia si chiama /dev/hdd2

Adesso dobbiamo creare la cartella dove monteremo la partizione. Suggerimento: È usuale dare lo stesso nome della partizione trovata con il comando precedente

Sempre nel terminal date

sudo mkdir /media/nome_della_partizione

A questo punto dobbiamo modificare l’fstab in modo da montare la partizione con i nuovi driver

Per sicurezza creiamo il backup cosi

sudo cp /etc/fstab /etc/fstab.bak

Ora editiamo il file dando

sudo gedit /etc/fstab

e cerchiamo la riga riguardante la partizione da modificare. Al suo posto inseriamo

/dev/nome_della_partizione       /media/nome_della_partizione    ntfs-3g silent,umask=0,locale=it_IT.utf8 0 0

Se non è chiaro vi faccio un esempio:

mettiamo caso che vogliamo modificare la partizione /dev/hda1. Inizialmente nel fstab c’era scritto

/dev/hda1UUID=C828F11528F102EC /media/hda1     ntfs    defaults,nls=utf8,umask=007,gid=46 0       1

(scrivere UUID=C828F11528F102EC o /dev/hda1 è la stessa cosa)

Al posto di questa riga bisogna inserire

/dev/hda1       /media/hda1     ntfs-3g silent,umask=0,locale=it_IT.utf8 0 0

In questo caso anche la cartella creata per montare la partizione ha lo stesso nome dell’hard disk (hda1)

Adesso carichiamo il modulo dando da terminal

sudo modprobe fuse

e avviamo la partizione scrivendo sempre nel terminale

sudo umount -a

e poi

sudo mount -a

Dovrebbero visualizzarsi le partizioni montate con i nuovi driver. Se non si visualizzano entrate nella partizone NTFS (da Windows) e create per esempio una cartella. Poi riavviate e tornate su Ubuntu.

P.s.

Ogni volta che siete su Windows e manca la corrente o riavviate il computer con un External Interrupt (col tasto Reset), è possibile che quando passate a Ubuntu non si visualizzi la partizione (o il disco) appena modificata. E’ necessario tornare su Windows e creare per esempio una cartella nella partizione. Per questo è buona norma arrestare o riavviare la macchina in modo corretto.

Ripristinare Grub (il boot manager di Ubuntu) dopo installazione di Windows

capito certe volte dover installare Windows quando si ha già installato Ubuntu (su un’altra partizione o su un altro hd).

Non tutti sanno però che quando si installa Windows, Grub (il boot manager, cioè quella schermata che all’avvio del pc ti fa scegliere che Sistema Operativo usare) viene cancellato e al suo posto si mette il boot manager di Windows (che però permette di eseguire la scelta solo su sistemi operativi di casa Micro$oft (in parole povere, monopolizza la tua macchina)).

Cosa fare???

Semplice, reinstalliamo grub…

per far ciò abbiamo bisogno di un cd (o dvd) di Ubuntu Live CD (va bene qualsiasi versione, io ho usato la 5.10)

potete scaricare la Live cd di Ubuntu edgy (6.10) da qui.

il difficile però è entrare in Ubuntu (che ricordo: c’è ancora, non preoccupatevi, non vi fanno entrare ma c’è..)

Per entrare dobbiamo “sprecare” un altro cd… scaricate questa iso e masterizzatela… Ora riavviate il pc con dentro inserito il cd che avete appena masterizzato.. Entrate nella sezione Advanced, Gnu/Linux e selezionate l’HD dove è installato linux. Magicamente accederete al vecchio Grub… Entrate pure in ubuntu come avete sempre fatto…

Ora dobbiamo conoscere su che partizione è installato Ubuntu. Personalmente sono andato in Sistema / amministrazione / monitor di sistema e sotto la linguetta file system ho letto il nome dell’unica partizione ext3

Ora inseriamo il cd (o dvd), entriamo nel terminal e diamo

sudo fdisk -l /dev/hda

successivamente

sudo mkdir /mnt/ripristino

ora scriviamo, mettendo al posto di xxxx il nome della partizione dove abbiamo installato Ubuntu (nel mio caso hdc2)

sudo mount /dev/xxxx /mnt/ripristino

e poi

sudo chroot /mnt/ripristino

Adesso possiamo installarefisicamente Grub scrivendo.Attenzione! Al posto di N va messo il nome della partizione sulla quale avete il vostro ubuntu senza il numero finale (io ho messo hdc)

sudo grub-install /dev/hdN

Ora chiudete tutto e riavviate il pc… Se tutto è andato per il meglio avrete di nuovo il vostro Grub

P.s. per fare questo articolo, ho preso spunto da quest’altro articolo (che mi ha salvato il c**o non poche volte XD).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.