Ubuntu 8.04 Hardy Heron. Opinioni e risoluzione dei (pochissimi) problemi riscontrati

Il 24 aprile è uscita la nuova versione di Ubuntu, la 8.04.

Qui trovate tutte le informazioni e i cambiamenti, mentre qui la potete scaricare.

Ho deciso di formattare ed eseguire un’installazione da zero, poichè continuo ad aggiornare dalla breezy badger (mi sembra…)

Ebbene non ho riscontrato nessun problema, e ho trovato il tempo di avvio e di spegnimento quasi dimezzati. sarà stata colpa di tutta la m***a che avevo installato sulla vecchia ubuntu (un mare di programmi instabili, roba sperimentale ecc)

Ho riscontrato però un miniproblema sul pc di mio padre, dove ho eseguito l’aggiornamento senza formattare. quando premevo sul tasto di chiusura, si freezava (bloccava) tutto. ebbene ho risolto andando in Sistema/Preferenze/Sessioni e abilitando Gestore Alimentazione e disabilitando Gestore bluetooth (che non ho).

Un altro problema era che quando premevo sul tasto di uscita, le icone sparivano ma si bloccava solo con lo sfondo del desktop, ed ero costretto a spegnere usando ctrl alt backspace. Ho risolto (soluzione trovata sul forum di ubuntu – it, qui) eliminando il pacchetto keytouch (che non c’entra nulla, se non c’era quel post ci stavo ancora sbattendo la testa).

Magari a qualcuno serve…

Altri problemi per ora non ne ho riscontrati, anzi molte cose sono migliorate.

Comunque consiglio a tutti di procedere ogni volta con un aggiornamento di versione ex-novo (se si può)

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by Marco on febbraio 24, 2011 at 1:13 pm

    Io credo che l’open source sia solo una palestra per chi è veramente bravo. Per tutti gli altri utenti, non vale assolutamente la pena di sperimentarlo. Quando l’acquisto di un pc è alla portata delle proprie tasche, rinunciare a winsozz è del tutto controproducente per chi intende subito adoperarlo per ragioni di lavoro. Ovviamente parlo di utenza media: quella che fa mercato.
    La mia modesta opinione è che Hardy sia molto più lento e assai più instabile di xp sp2, oltre che del tutto ingestibile in talune situazioni anche banali, di fronte alle quali un utente medio di winsozz può risolvere da sé il problema. E’ ridicolo non poter disporre della disattivazione delle periferiche usb, è abbastanza fastidioso vedersi piantare il pc dopo un aggiornamento bios, obbligando a pomeriggi di smanettamenti e interventi nei forum. L’open source consente a chi ritrova un pc da rottamare di riattivarlo senza spendere un cent. Per poi accontentarsi di adoperarlo come macchina da scrivere, magari senza stampante – senza chiedere altro.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: